NuovoClima.it

Vuoi usufruire dello sconto in fattura? Segui questa guida che può aiutarti a capirlo meglio.

Detrazioni fiscali, cessione del credito, sconto in fattura, bonus facciate, superbonus 110%, sconto 50%, sconto 65%, che confusione!!!

I bonus sono davvero tanti ed è veramente difficile stare dietro a tutti quanti soprattutto perché cambiano continuamente le regole e si sa la burocrazia italiana è talmente contorta, complicata e a volte assurda che ci vien voglia di lasciar perdere il tutto ancor prima di iniziare.

In questo articolo parleremo dello sconto in fattura/cessione del credito per capire se è possibile ottenerlo acquistando ed installando il condizionatore.

L’installazione del climatizzatore è considerata una ristrutturazione edilizia semplice, per questo motivo è possibile beneficiare della detrazione fiscale del 50% leggi anche PROCEDURA PER OTTENERE LE DETRAZIONI FISCALI, ECCO LE ULTIME NOVITA’!!!

Come mai per il clima si può usufruire solo del 50% e non del 65%?

Sostanzialmente il motivo principale è perché tutte le abitazioni hanno un generatore di calore che permette di far funzionare l’impianto di riscaldamento.

E’ quindi possibile ottenere la detrazione del 65% se l’abitazione è priva dell’impianto di riscaldamento.

Qual è la differenza tra detrazione fiscale e sconto in fattura?

Premesso che è possibile scegliere o una o l’altra, la differenza è che con la detrazione fiscale si deduce una quota nella dichiarazione dei redditi nei 10 anni successivi, attraverso lo sconto in fattura del 50% o 65%, il cliente versa solo il 50% o 35% dell’importo totale della fattura e cede il credito (65% o 50%) come forma di pagamento parziale.

Qual è il vantaggio per il cliente?

Usufruisce subito del beneficio fiscale 50% o 65% cedendolo in un’unica soluzione e sostenendo solo la spesa della quota non incentivabile. (50% o 35%)

Dove sta la fregatura?

Nota dolente è che a novembre 2021 hanno bloccato la possibilità di effettuare lo sconto in fattura in quanto da indagini eseguite hanno scoperto truffe x 4,4 miliardi di euro, su crediti per lavori ai quali non corrisponde alcun cantiere.

Dal 12/11/2021 hanno aggiunto, oltre a tutta la documentazione necessaria, l’asseverazione di un tecnico ed il visto di conformità anche per i bonus minori.

Sono diventati poi necessari solo se il costo dei lavori avesse superato i 10.000,00 €.

Hanno anche vietato ulteriori cessioni oltre alla prima bloccando di fatto tutta la macchina burocratica.

Sconto in fattura

 

Fortunatamente dopo il 17 febbraio 2022 hanno aggiustato il tiro ed hanno permesso di effettuare 3 cessioni.

Quindi il cliente cede il proprio credito all’azienda (1°), la quale può cederlo alla banca o intermediario finanziario (2°), i quali possono effettuare l’ultima delle 3 cessioni (3°).

In conclusione

In questo articolo abbiamo capito che:

  • è possibile usufruire dello sconto in fattura del 50%  anche solo per la forniture ed installazione del climatizzatore
  • Tramite lo sconto in fattura del 50% il cliente paga solo la metà della cifra totale della fattura
  • Che non lo scaricherà più nei 10 anni successivi in quanto usufruisce subito del beneficio fiscale

Se pensi di aver bisogno di ulteriori chiarimenti in merito non esitare a chiedere informazioni, sarei felice di poterti aiutare 🙂

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.